23.09.2011
Caserta » La Redazione

Etleboro

Il Premio Nazionale TV “L’Altra Italia – Vite da Premio”, che si svolgerà oggi e domani a Baia Domitia, è nato per testimoniare le qualità ed attitudini di uomini e donne d’Italia, che si sono particolarmente distinti nel campo della ricerca scientifica, nel mondo politico ed istituzionale, della cultura, del giornalismo, dello sport, del cinema, dello spettacolo, e dell’imprenditoria.

Saranno premiati tra gli altri: il presentatore Pippo Baudo, la regista Rossella Izzo, lo scienziato Riccardo Cappato, il ministro Giorgia Meloni, la presentatrice, attrice e scrittrice Enrica Bonaccorti, la presentatrice e scrittrice Rosanna Lambertucci, il direttore del TGR Campania Massimo Milone, il doppiatore e attore Luigi La Monica, il direttore generale del Banco di Napoli Giuseppe Castagna, il direttore di Sky Tg24 Sarah Varetto lo scienziato Luigi Cervo, il giornalista Franco Aulisio (premio alla memoria), lo scienziato Maurizio Cutolo, Unitalsi, l’ingegnere Antonello Cutolo, la scienziata Carla Giordano, la scrittrice Diana Lama, Movimento Pastori Sardi, il direttore del Marina Hotel Giuseppe Adornetto e per la sezione Giovani: la scrittrice Francesca Romana Massaro e l’attore Claudio Castrogiovanni.

L’evento rappresenta un importante momento di promozione della Provincia, della Regione Campania e più in generale del Mezzogiorno, in termini culturali, economici e di immagine ed ha premiato nel corso degli anni personaggi illustri del calibro di Paolo Savona, stimato economista, ministro dell’Industria del Governo Ciampi, Pippo Franco, artista di fama nazionale, Carlo Fucci, Sostituto procuratore, già Presidente dell’ANM, Luigi Nicolais, già Ministro della Repubblica, Mariella Nava, affermata cantautrice italiana, Patrizio Oliva, campione del mondo di pugilato, Paola Quattrini, Gianni Rivera, Barbara Bouchet. Per non parlare dei premi alla memoria, dedicati al grande Lucio Battisti (ritirato da papà Alfiero), al giornalista Franco Landolfo ed al sindaco di Pollica Angelo Vassallo.
“L’iniziativa nasce anche per rilanciare il nostro territorio e infatti nel corso delle giornate sono previsti anche un giro turistico per valorizzare i territori dei comuni di Cellole e Sessa Aurunca che ospitano la manifestazione. Particolare attenzione viene riservata alla ricerca scientifica, ritenendola un bene prezioso per l’umanità”, ha commentato il patron del premio Gaetano Cerrito che, infatti, ha voluto come presidente onorario il luminare Aldo Pinchera e, da quest’anno, ha assegnato alla scienziata Annamaria Colao (premiata eccellente lo scorso anno) la responsabilità della sezione scientifica della giuria. “È importante che la ricerca possa avere un palcoscenico come questo perché attraverso la cultura abbiamo l’opportunità di valorizzare le nostre intelligenze, i nostri territori, le nostre capacità”, ha dichiarato Annamaria Colao.
Il premio, consegnato nel corso di questa VIII edizione, verrà realizzato dal maestro Egidio Ambrosetti, “il poeta del bronzo”, figura di prestigio internazionale nel campo dell'arte, conosciuto come lo “Scultore di Padre Pio”, creatore – tra le altre – della scultura per il Premio Barocco.