25.10.2009
Emergenza occupazionale » comunicato stampa

Etleboro

L’incontro sulla vertenza della Videocon di Anagni, fissato per ieri mattina presso la Regione Lazio si è interrotto quando, a fronte della disponibilità della Regione Lazio ad erogare immediatamente il pagamento della cassa integrazione in deroga ed a consentirne il prolungamento anche dopo il 31-12-2009, condizione già posta dalla Videocon per ritirare la procedura di mobilità per tutti i 1.300 dipendenti dello stabilimento Anagni, la Videocon ha dichiarato di essere disponibile a ritirare la procedura di mobilità solo ponendo ulteriori condizioni, che sono state ritenute inaccettabili da tutte le organizzazioni sindacali. In particolare l’allargamento del numero dei lavoratori in cassa integrazione straordinaria e, sostanzialmente, la chiusura della produzione all’interno dello stabilimento. Mentre proseguiva la discussione, le organizzazioni sindacali hanno riferito ai lavoratori riuniti in assemblea presso lo stabilimento i quali, come segno di protesta contro l’azienda, hanno nuovamente attuato il blocco dell’autostrada Roma-Napoli, all’altezza dello stesso stabilimento anagnino. Paolo Sabatini, Vice coordinatore nazionale SdL,ha dichiarato: “Giudichiamo inaccettabile questo comportamento ricattatorio dell’azienda. La invitiamo al ritiro immediato della procedura di mobilità e all’apertura di una trattativa vera che assicuri il futuro dello stabilimento”, ha concluso il dirigente sindacale.