14.07.2012
Napoli » Giuseppe Parente

Etleboro

Dopo aver prodotto dieci cassoni idonei alla rimozione della nave Costa Concordia, potrebbe arrivare, nei prossimi giorni, altro lavoro per lo storico cantiere navale della Fincantieri di Castellammare di Stabia.

Negli ultimi giorni, secondo indiscrezioni, si sarebbe perfezionato un contratto sottoscritto con la Viking Ocean Cruises per la costruzione di due navi da crociera extra lusso. L'accordo riguarda due unità, di piccole dimensioni, con una stazza lorda di circa 47mila tonnellate, con 472 cabine e con una capacità di trasporto passeggeri superiore alle 900 unità.

La due navi dovrebbero essere consegnate, rispettivamente, all'inizio del 2015 e del 2016. I cantieri navali capaci di realizzare navi di questo tipo, di dimensioni comunque inferiori rispetto ai colossi costruiti a Monfalcone e Marghera, sono quelli di Ancona, Sestri Ponente e Castellammare di Stabia, per cui si può escludere, a priori, il coinvolgimento di tutti e tre i siti, nella costruzione delle navi.

Fincantieri e Viking, inoltre, stanno studiando anche ulteriori ed importanti forme future di collaborazione, anche per quanto riguarda il settore delle navi adibite alle crociere fluviali, comparto in cui l'azienda norvegese è una delle prime aziende al mondo.

Grazie a questa nuova commessa, per la Fincantieri di Castellammare di Stabia, si aprono nuovi scenari, e i suoi lavoratori, che in questi mesi hanno duramente lottato per difendere il proprio posto di lavoro, con la costruzione di queste navi traghetto che per stazza possono essere costruite nel cantiere stabiese, anche se manca ancora l'agognato nuovo bacino di costruzione, rimasto fino ad oggi solo sulla carta e nelle promesse dei politici locali e nazionali, possono tornare a sperare.

 

 

 

Giuseppe Parente